Cronistoria

1958 Mina inizia a cantare con gli Happy Boys in un locale di Castel Didone,
dove viene notata dal discografico David Matalon, che le fa incidere due brani in lingua inglese, "Be bop a lula" e "When" col nome di Baby Gate e due canzoni in italiano, "Non partir" e "Malatia" col nome Mina.

1959 Mina presenta a Canzonissima "Nessuno", che diventa il suo primo grande successo e la consacra "regina degli urlatori".
Incide "Il cielo in una stanza" e "Due note".

1960 Partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo, dove non viene apprezzata dal pubblico per le sue esuberanze vocali.

1961 Ritorna a Sanremo con "Le mille bolle blu".
Anche in questa occasione il pubblico le riserva una tiepida accoglienza.

1963 Viene bandita dalla Televisione di Stato perché ha un figlio, Massimiliano, dall'attore Corrado Pani, fuori dal matrimonio.

1964 Rientra in Televisione e lancia due grandi successi, "La città vuota" e "E' l'uomo per me"

1965 Inizia la collaborazione con Augusto Martelli.
E' l'anno di "E se domani", "Brava" e "Un anno d'amore".

1968 Incide il suo primo Album dal vivo "Mina alla Bussola dal vivo", che è in assoluto il primo album live in Italia.

1970 Sposa Virgilio Crocco, giornalista de
"Il Messaggero" e inizia a collaborare con Mogol e Battisti.
Incide "Insieme" e "Io e te da soli".

1971 Nasce Benedetta, la secondogenita. Torna in TV con "Teatro 10" e incide "Parole parole" insieme ad Alberto Lupo. Lancia due altri grandi successi
"Grande grande grande" e "Amor mio".

1972 Esce il suo primo album doppio.

1974 E' protagonista con la Carrà di "Milleluci", la cui sigla finale è "Non gioco più".

1978 Mina partecipa a una serie di show alla "Bussola", dopo di che dà l'addio al pubblico, rifiutando di cantare fuori dallo studio di registrazione.

1980 Da quest'anno viene pubblicato un doppio album annuale, intervallato da raccolte.

1996 Con "Cremona" si interrompe la pubblicazione annuale dei doppi album.

1998 Mina duetta con Celentano in un cd di grande successo "Mina Celentano".

2001 Si fa riprendere in Studio, durante la registrazione di un tributo a Modugno.
L'evento viene diffuso attraverso Internet.
Dalle riprese effettuate viene tratto il dvd "Mina in Studio"

Viene insignita dell'onoreficenza di Grande Ufficiale al merito della Repubblica



* * * * *


Ha detto di...

Amore: Quando arriva è come un camion che ti prende in pieno e tu puoi soltanto morire

Celentano: Grande molleggiato, ti voglio bene.

Estate: Piccola pensione anticipata durante la quale, ciclicamente, ci rendiamo conto che ci manca moltissimo il nostro rassicurante panorama.

Fellini: Uno dei pochissimi uomini felici che ho incontrato nella mia vita.

Fumo: Sciaguratamente mi trovo nella stessa velenosa situazione di Mark Twain che sosteneva "E' facilissimo smettere di fumare, io lo faccio ogni volta che spengo una sigaretta".

Miss Italia: Una masochistica e mastodontica martellata sulle palle che solo uno spettatore - kamikaze come me può scegliere di infliggersi.

Moda: Sarà un caso, ma tutte le persone più geniali, più interessanti che ho incontrato nella vita, erano vestite piuttosto male.

Noia: Conosco persone che, come me, adorano annoiarsi.

Nilla Pizzi: Voce rassicurante e consolatoria che ha saputo idealizzare le passioni fatte in casa di un'Italia ancora provinciale, che odorava di tortellini e di Sapone di Marsiglia.

Sanremo: La cosa più bella di Sanremo è una foto di mia madre al "Veglione del bianco e nero". Una festa che si teeva appunto a Sanremo nel 1943. Allora il Festival non era ancora nato.

Silenzio: Le parole più importanti che abbia mai sentito in vita mia sono quelle non dette.

Totò: Una meraviglia della natura, la più alta montagna, il brillante più puro, la lampada di Aladino, il Mago Merlino.

TV: Dalle sue frattaglie non si può sfuggire.



* * * * *


Hanno detto di lei...

"Se una voce miracolosa non avesse interpretato "La canzone di Marinella" con tutta probabilità avrei terminato gli studi di Legge dedicandomi all'avvocatura. Ringrazio Mina per aver truccato le carte a mio favore e soprattutto a vantaggio dei miei potenziali assistiti"

Fabrizio De André


* * * * *


Mina... Mina... la sola, la migliore, l'incomparabile...Sono e sarò sempre convinto che chi ha le innate capacità di Mina può fare quasi tutto, e sempre bene, poiché alla fine quel prezioso istinto che lei possiede diventa vera e propria genialità.

Falqui

* * * * *

"Quell'anima lunga che sembra un contrabbasso con tutte le corde a posto.. quelle carni bianche, quella creatura che recita poco e male, ride al momento sbagliato coprendosi la bocca con la mano. Ma se si spengono le luci e lei comincia a cantare .. da quella voce escono grandi palcoscenici, pianto e risate..."

Totò


* * * * *


"Un'autentica regina della musica. Non avrei mai immaginato che d'istinto sarebbe riuscita ad eseguire con tanta bravura e sensibilità, al punto da commuovermi, uno dei brani più difficili di Bach.."

Severino Gazzelloni

* * * * *


"Mina è talmente brava che potrebbe interpretare anche l'elenco telefonico"

Alberto Testa


* * * * *


"Bisogna andare in America per trovare una cantante del suo calibro.."

Gorni Kramer


* * * * *


"Mina è la migliore cantante in assoluto al mondo. Si impadronisce delle canzoni con istinto animale. Mi dispiace non averla mai conosciuta. Vorrei tanto fare un duetto con lei" (intervista a Berlino, Settembre 1994)

Liza Minnelli


* * * * *


"Se non avessi la mia voce vorrei avere quella di Mina "

Sara Vaughan


* * * * *


"Mina è la cantante bianca più grande del mondo"

Louis Armstrong


* * * * *


"Quando chiesi a Mina di lavorare per un mio film mi guardò sorniona, quasi per dirmi di si, ma insicura della sua scelta. Io da bravo bugiardo gettai lì una frase "Stavo scherzando Mina"

Federico Fellini


* * * * *


"Confesso che ascolto con piacere un disco di Mina, anche perchè a differenza di mode e tendenze, lei mira a un punto preciso, colpire il cuore, e il mio lo colpì già molto tempo fa"

Eugenio Montale

* * * * *


"Quando ho scritto alcune canzoni a metà anni settanta, sapevo, anzi me lo diceva il mio cuore, che solo Mina le poteva interpretare".

Franco Califano

* * * * *

"Mina? Eh...come si fa a dire Mina...uno va e dice Mina..Mina... cioè quando uno dice perchè è fortissima...ma Mina è...(pausa lunghissima) .... ma Mina chi ?"

Adriano Celentano


* * * * *


"Mina fa bene all'anima, è l'ispirazione divina di una realtà inesistente"

Ottavio

* * * * *